CutOut Fest 2013

Il 30 Giugno è la data di scadenza per inviare i propri lavori al CutOut Fest 2013, festival e concorso di animazione internazionale che ha sede in Messico. Vámonos!

CutOut Fest 2013 Call for Entries Teaser from CutOut Fest on Vimeo.

Annunci

VIEW AWARDS 2013 [eng]

If you produced a short movie with 2D and/or 3D CG or VFX during the period 2012-2013, you can partecipate to the international contest VIEW AWARD 2013, by VIEW Conference.

It’s an incredible opportunity to show your work to the media industry, get contacts and win 2000 euros!

The contest is open to student and non-student works, but work by students are especially welcome.

You have 8 months, the deadline is September 15, 2013.

2013 VIEW AWARD categories:

Best Short

Best Environment Design

Best Character

Best Digital Visual Effects

Best Short 2012:

Second Hand – Isaac King

more infos: http://viewconference.it/view-awards-2013

VIEW AWARDS 2013

Come ogni anno, VIEW Conference propone il classico VIEW AWARD, un concorso di corti animati o contenenti effetti che permette di ottenere visibilità internazionale e di vincere la non indifferente somma di 2000 euro col primo premio.

Come sempre la partecipazione degli studenti é caldeggiata, così che possano confrontarsi coi professionisti. Inoltre si tratta di un’ottima possibilità iniziare a ottenere riconoscimenti al di fuori dell’ambito scolastico.

Il concorso é aperto a tutti ed é internazionale, riguarda corti di animazione 2D e 3D, o che contengano effetti visuali. Devono essere realizzati tra il 2012 e il 2013.

Data di consegna: 15 Settembre 2013

Le categorie di premiazione per il 2013 sono le seguenti:

Best Short

Premio al miglior corto, valutato per eccellenza tecnica, originalità, creatività, design e estetica. Durata massima : 30 minuti.

Miglior corto 2012:

Second Hand di Isaac King

Best Environment Design

Viene premiato il miglior ambiente creato con tecniche digitali, che sia totalmente 3D, un misto di 2D e 3D, matte painting. Può essere un interno o un esterno, creato con qualsiasi software. Come per il miglior corto, ci sono dei criteri di valutazione: eccellenza tecnica, originalità, creatività, estetica e valore architettonico.

Best Character

Questo premio viene dato al miglior personaggio creato per un corto di animazione o un videogioco. Come sempre, qualsiasi software per il 2D e il 3D é ammesso. Il personaggio verrà valutato in base a immagini renderizzate secondo i seguenti criteri: eccellenza tecnica, originalità, creatività, estetica e personalità del personaggio.

Best Digital Visual Effects

Viene qui premiata la migiore sequenza in cui vengono usati effetti visuali, in corti di CG o live-action. Ogni software é ammesso, i criteri di valutazione sono: eccellenza tecnica, originalità, creatività, coerenza della struttura narrativa.

Per sapere come partecipare: http://viewconference.it/view-awards-2013

Cortometraje: nacimiento y desarrollo

[ITA] Riporto qui la versione in lingua originale dell’articolo “Cortometraggio: nascita e sviluppo” in attesa di … ulteriori sviluppida parte dei nostri eroi.

[ES] Nosotros somos Ricardo e Iván. En este pequeño artículo vamos a hablar un poco de nosotros, nuestra trayectoria, nuestro más reciente proyecto y el proceso para llevarlo a cabo, un corto animado titulado Mi León.

Somos Animadores y Artistas digitales de profesión. En este momento nos encontramos en 8vo semestre de nuestra carrera profesional en Querétaro, México. Sin embargo ya nos hemos metido la producción de pequeños cortometrajes de animación. Iván, de 22 años, quiere trabajar en la industria del cine y la animación. Le gusta trabajar desde el concepto hasta la post-producción, pero lo que más le gusta es la animación de personajes. Rick, de 23 años,  le gustaría dar vida a muchas animaciones con un mensaje que genere un impacto en la vida de otros. Le llama la atención el diseño y la psicología de los personajes, así como las artes tradicionales.

El primer trabajo que hicieron juntos fue un corto en 2d por computadora titulado Oliver. El corto es de un simpático personaje que prefiere tomar un elevador en lugar de las escaleras. A causa de eso sufre una serie de peripecias.  Anteriormente Rick realizó un corto titulado El Espresso Perfecto. Ahí narra la historia de un grano de café que se pierde en su camino de convertirse en un espeso. Iván realizó un corto titulado Time to Fly que cuenta la historia de un niño que tiene que vencer su miedo a volar, miedo originado a raíz de la muerte de su padre.

En estos momentos estamos realizando un corto en 3D titulado Mi León donde contamos la historia de como un león cambia la vida de un niño. El diseño de personajes está basado en los personajes de los cortos anteriores así como en documentales y libros de anatomía del león para tener más realismo en los movimientos. El estilo gráfico de los escenarios se basa en las haciendas mexicanas del centro del país.

[preproducción]

Lo primero que hacemos siempre que vamos a hacer un cortometraje es la conceptualización. Tomamos la historia base, en este caso un sueño, y se hace una lluvia de ideas para enriquecer la historia y compartir la visión de la misma. Luego planeamos que técnica es mejor para este tipo de historia, en este caso 3d por computadora. Después se hace el guión y plasmamos todo lo anterior. Con el guión en mano se trabaja en el diseño de personajes; primero la personalidad, características y trasfondo, seguido por los dibujos de posiciones básicas y expresiones faciales acordes a lo primero.

Ya definida la historia y los personajes hacemos el storyboard de los planos. Esta parte es muy importante ya que es el diagrama de cómo se va a contar la historia y es el paso previo a la realización del corto.

[producción]

Terminado el storyboard estamos listos para la producción. Empezamos por hacer los escenarios y los personajes. En orden; modelado, texturas, iluminación y rigging (colocar el esqueleto animable). En este punto es donde actualmente nos encontramos.

Ya teniendo listos los modelos y escenarios haremos la parte de animación por escenas basándonos en el storyboard.

[postproducción]

Una vez que todas las escenas estén terminadas se les dan ajustes finales y se juntan en una sola composición. Al final se le agregan las pistas de audio y está listo

Para la realización de esta animación trabajamos la primera parte, la preproducción, entre los dos. Es decir la conceptualización, guión, personajes y storyboard. La razón es que queríamos tener muy clara la idea de lo que íbamos a hacer. Para la etapa de modelado y animación nos dividimos los personajes para que los dos pudiéramos realizar todo el proceso. Es un reto muy grande ya que optamos por no tener especializaciones en cuanto a destrezas sino obtener el máximo aprendizaje posible.
En Mi León usamos primordialmente Autodesk Maya, que es el software de modelado institucional, ZBrush para detalles orgánicos de los personajes, Photoshop para detallar las texturas y pensamos usar Nuke y After Effects para postproducción.

Hasta ahora nuestro principal problema es la falta de tiempo. Estamos constantemente ocupados con las tareas escolares recortando el tiempo de trabajo. En ocasiones nos retrasamos en el proceso de aprendizaje, ya que muchas de las técnicas es la primera vez que las usamos. Creemos que el resultado final va a ser de gran calidad y participará en festivales de cine en México, pero principalmente concursos del área estudiantil.

Cortometraggio: nascita e sviluppo

In attesa dei VIEWAward, ho deciso di seguire la produzione di un corto di animazione intitolato Mi León che due miei compagni di studi stanno realizzando qui in Messico, per entrare nel dettaglio (nei prossimi articoli) delle fasi, delle tecniche e dei problemi del processo che porta alla realizzazione di un corto che, seppur “corto”, richiede molto lavoro.

I due protagonisti di questa intervista sono Ricardo e Iván, rispettivamente di 23 e 22 anni, studenti dell’ottavo semestre (quasi alla fine degli studi, quindi) di Arte e Animazione Digitale al Tec di Monterrey, Campus Querétaro. Ecco qui la nostra breve chiacchierata riguardo ai loro progetti e alla crescita professionale che queste attività portano con sé.

Mi León: di cosa si tratta ?

Mi León é un corto 3D dove raccontiamo la storia di come un leone cambia la vita di un bambino. Il progetto dei personaggi è basato sui personaggi dei corti che abbiamo realizzato in passato e su documenti e libri di anatomia per quanto riguarda la fisionomia del leone, per ottenere realismo nei movimenti. Lo stile grafico degli scenari si basa sulle tenute messicane del centro del Paese.

Qual è la vostra organizzazione del lavoro?

[preproduzione]

Iniziamo sempre con la concettualizzazione: la storia base, in questo caso [Mi León] un sogno, e poi una pioggia di idee per arricchire la storia e condividere la visione che abbiamo. Poi pianifichiamo la tecnica migliore per questo tipo di storia, in questo caso animazione 3D. Dopodichè si crea la sceneggiatura, che contiene tutto quello deciso antecedentemente. Con la sceneggiatura in mano, si lavora al progetto dei personaggi: la personalità, le caratteristiche e il background dei personaggi, poi il disegno di alcune posizioni di base e espressioni facciali in accordo con quanto stabilito.

Definita la storia e i personaggi, disegnamo lo storyboard. Si tratta di una parte molto importante del lavoro perchè è lo schema di come andremo a raccontare la storia e il passo antecedente alla realizzazione del corto. Terminato lo storyboard siamo pronti per la produzione!

[produzione]

Iniziamo con gli ambienti e i personaggi. Nell’ordine: modellazione, textures, illuminazione e rigging (collocare lo scheletro per animare il modello). E questo è il punto dove attualmente ci troviamo.

Con i modelli e gli scenari pronti, creeremo le animazioni per ogni scena, basandoci sullo storyboard.

[postproduzione]

Una volta che tutte le scene saranno terminate, si fa qualche aggiustamento finale e si uniscono in una sola composizione. Alla fine si aggiunge l’audio e tutto è pronto!

Per la realizzazione di questa animazione stiamo lavorando insieme nella preproduzione. La ragione è che vogliamo avere molto chiara l’idea di ciò che andremo a realizzare. Per la tappa di modellazione e animazione ci dividiamo i personaggi perché entrambi possiamo realizzare tutto il processo. E’ una grande sfida perchè abbiamo optato per non dividerci il lavoro per specializzazione, in modo che ognuno lavori ad ogni parte del processo e che ottenga il massimo dell’apprendimento.

Parliamo di softwares:

In Mi León usiamo principalmente Maya per il modello generale, ZBrush per i dettagli organici dei personaggi, Photoshop per dettagliare le textures e stiamo pensando di usare Nuke e After Effects per la postproduzione.

Quali sono i problemi principali che avete incontrato?

Fino ad ora il nostro problema principale è la mancanza di tempo. Siamo costantemente occupati con i progetti scolastici, che comprimono il nostro tempo per lavorare. Alcune volte ritardiamo a causa del processo di apprendimento, perchè è la prima volta che usiamo molte delle tecniche. Crediamo che il risultato finale sarà di grande qualità e parteciperà a festival del cinema in Messico, nei concorsi per studenti. [e io aggiungo che anche VIEWAward potrebbe vedere il loro progetto concorrere].

Quali sono i progetti che avete sviluppato in passato?

Il primo lavoro che abbiamo fatto insieme è un corto in 2D intitolato Oliver. Riguarda un simpatico personaggio che preferisce chiamare un ascensore invece di salire le scale. A causa di questo si imbatte in una serie di peripezie. Prima di questo, Rick aveva realizzato un corto intitolato El Espresso Perfecto, che racconta la storia di un grano di caffé che si perde nel cammino per diventare un espresso.

Iván ha realizzato un corto intitolato Time to Fly, riguardante un bambino che deve vincere la sua paura di volare, originata dalla morte del padre.

Qual è il settore in cui vorreste collocarvi dopo la laurea?

[Ivan]: vorrei lavorare nel campo dell’animazione, mi piace lavorare dal concept fino alla post-produzione, ma quello che amo è l’animazione dei personaggi.

[Rick]: mi piace dar vita ad animazioni che veicolino un messaggio che abbia un impatto sulla vita degli altri. Sono appassionato di progetto e psicologia dei personaggi e arti tradizionali.

Li lascio lavorare, ci aggiorneremo presto!